15
Dic

Wedding Staff, l’intervista a Elisa Mocci

È da poco uscito Wedding Staff della più famosa wedding planner sarda Elisa Mocci, una guida alla professione del wedding planner.

E in merito a questo grande momento professionale per Elisa, ho avuto il piacere di intervistarla di nuovo (QUI l’intervista di quest’estate in Sardegna).

Il tuo libro si basa moltissimo sulla formazione della figura del wedding planner, quanto é importante per te il percorso formativo e in particolare per Elisa Mocci Events Academy?

La formazione è ovviamente indispensabile e per questo, qualche anno fa, ho deciso di investire nella creazione dell’Academy anche in virtù del fatto che in Italia non esiste ancora una formazione professionale specifica né a livello universitario né a livello accademico, come succede in altre parti del mondo. L’obiettivo è stato quello di mettere insieme delle competenze acquisite durante i miei studi universitari che sono stati molto pratici: dalla scenografia alla regia, dalla creazione d’imprese al management di eventi e di persone, supportata anche da mio padre che di lavoro fa il formatore, da un team continuo che si compone di Chiara Maestri che si occupa della parte normativa e pratica, Silvia Mocci, mia sorella, architetto, per il design e tanti altri. Un bel lavoro di squadra quindi che ha portato alla creazione di questo inizio di percorso. Wedding Staff è la prima parte, un libro unico in Italia, perché tutti partono dal voler diventare wedding planner senza pensare di lavorare prima in evento, per capire quali sono le dinamiche, conoscere la gerarchia che è composta di tempi e modalità e che è da rispettare. Wedding Staff nasce per questo: dare la possibilità alle persone di misurarsi con l’evento e con se stesse prima di tutto. Questo libro, che è il primo, parla di team, il secondo step sarà il design, quindi si parlerà di come costruire l’evento scenograficamente e infine il planner e designer, l’ultimo step, parlerà di come trovare la propria strada.

Come riassumeresti la tua mission in una frase?

Io che credo che la frase possa essere quella di apertura dell’academy: Eccellenza per creare emozioni. Che può essere applicata naturalmente al nostro lavoro di designer di eventi, nella costruzione di un giorno importante ma anche e soprattutto nell’academy, quindi creare un processo eccellente per poi produrre eventi eccellenti.

Parlaci dell’Academy, come è strutturata, cosa prevedono i vari corsi e altre informazioni utili a futuri corsisti.

L’Elisa Mocci Events Academy si divide in tre moduli: il primo è Wedding Staff: iniziare a conoscere l’evento dal di dentro, quindi far parte di un team sotto la guida del planner e del designer. Il secondo step e il Wedding Lab, dove lab sta per laboratorio, gli allievi entrano quindi realmente dei nostri laboratori  e vivono la realizzazione degli allestimenti seguiti dai wedding designers ma lasciando anche spazio alla propria creatività: dal legno, alla calligrafia, la realizzazione del photobooth alla confettata e tutti gli elementi che rendono unica la scenografia di un evento. Il terzo e ultimo step si chiama Avviamento alla professione ed é proprio un avviamento tecnico e pratico alla start up. Quindi chi ha già affrontato i primi due steps, inizia ad analizzare se stesso, a cercare il proprio brand, la propria firma per avviarsi nel mondo commerciale di questa professione. Ogni step si compone di 3 giorni, quindi l’Academy è composta da 9 giorni normali, più una prova in un evento firmato Elisa Mocci Events. Le sessioni si svolgono circa 3 o 4 volte l’anno e a seconda della stagionalità saranno caratterizzate da dettagli inerenti a un tema, per esempio la Christmas Edition. Inoltre partirà anche una sessione speciale che si svolgerà a Roma a febbraio ed è riservato a chi ha già un minimo di esperienza perché tratterà di Luxury Weddings e di Destination Weddings, quindi gli stranieri che vengono a sposarsi in Italia.

Ci sono tanti libri in commercio che trattano il tema del wedding planning, cos’ha di diverso il tuo libro rispetto agli altri?

In commercio in Italia non ci sono libri a mio avviso che raccontino di cosa si compone questa professione e che racchiudano delle esperienze di vita. Questo libro è il primo manuale tecnico, quindi non è un romanzo, né un’ autocelebrazione ma un manuale legato alla formazione manageriale. Dunque si tratta di un libro per professionisti o futuri professionisti, ma anche per le spose che vogliono capire cosa c’è dietro le quinte, nel libro infatti non sono mostrate solo le cose belle ma anche gli aspetti più impegnativi che ci sono in un’organizzazione così complessa. Io credo che sia il primo libro che faccia vedere quanta fatica e quanto lavoro c’è dietro un matrimonio e quanto è difficile arrivare a livelli eccellenti in questa professione.

Se siete interessati ad acquistare il libro Wedding Staff, potete acquistarlo qui, oppure potete ordinarlo in tutte le librerie e in tutti gli store online, sia in formato cartaceo che e-book.

Grazie Elisa, come sempre, per la tua disponibilità, la passione per il tuo lavoro e l’energia che mi trasmetti ogni volta che le nostre strade si incrociano in questo mondo che è il wedding.

 

 

Comments ( 0 )

    Leave A Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *